Notizie e Circolari utili alla Professione

Seleziona un articolo da leggere

Per l’anno 2019, non rientrano altresì nell’obbligo della fatturazione elettronica i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria; è bene evidenziare che, a differenza dei casi sopra elencati, per questa fattispecie non vige un esonero bensì un vero e proprio divieto. Al riguardo, in un primo momento, l’articolo 10-bis D.L. 119/2018 aveva stabilito che “Per il periodo d’imposta 2019, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria … sono esonerati dall’obbligo della fatturazione elettronica …, con riferimento alle fatture i cui dati sono inviati al Sistema tessera sanitaria”.

 

E' stato predisposto, dal Ministero della Salute, il Piano di sorveglianza nazionale per l'anno 2019, da portare a termine entro il 31 dicembre 2019.

Il Ministero, allo scopo di limitare i costi, raccomanda di attenersi scupolosamente alle prove diagnostiche indicate nel Piano stesso, soprattutto al momento dello screening iniziale per la ricerca di anticorpi per influenza A, tramite test ELISA competitiva; solo i campioni risultati positivi saranno sotttoposti, in un secondio momento, aala prova di inibizione dell'emoagglutinazione.

In una nota (visualizzare gli allegati cliccare sul titolo dell'articolo) la Direzione della Salute della Regione Lazio ha chiarito che i controlli ante mortem degli animali destinati alla macellazione speciale d'urgenza debba essere eseguita unicamente da veterinari dipendenti dal SSN in orario diurno, anteponendo questa attività a quelle meno urgenti, e in orario notturno o nei giorni festivi, mediante il ricorso alla disponibilità. L'intervento dovrà essere richiesto dal proprietario o dal detentore dell'animale alla ASL territorialemnte competente.

L'applicazione di tale procedurà mira a prevenire situazioni di conflitto d'interessi assicurando l'indipendenza e l'imparzialità nei controlli.

Allegati:
Scarica questo file (495-REG-1582711430966-doc04552520200226074157.pdf)495-REG-1582711430966-doc04552520200226074157.pdf[ ]2270 kB2020-02-28 10:16

Il Ministero della Sanità ha diffuso una circolare in merito all'utilizzo di antibiotici di importanze critica si aper la salute umana che veterinaria, l'elenco dei farmaci così individuati si propone come linea guida per la gestione integrata dell'antibiotico resistenza.

Allegato all'articolo (per visualizzare gli allegati è necessario cliccare sul titolo) si pubblica la nota della Regione Lazio di divulgazione della circolare stessa.

Allegati:
Scarica questo file (495-REG-1582710356456-doc04552020200226073802.pdf)495-REG-1582710356456-doc04552020200226073802.pdf[ ]3097 kB2020-02-28 10:10

Nella riunione dell’11 gennaio 2020 il Comitato Centrale di Fnovi ha deliberato l’istituzione di un elenco di medici veterinari con particolari competenze in medicina tradizionale cinese e la sua pubblicazione, in analogia con altri elenchi disponibili, sul portale fnovi.it nella sezione  Ricerca iscritti per ambiti professionali in coerenza con Art. 31 del Codice deontologico - Medicine non convenzionali – La pratica delle Medicine non convenzionali in ambito veterinario è di esclusiva competenza del Medico Veterinario. Questa deve essere svolta nel rispetto dei doveri e della dignità professionali e nell'esclusivo ambito della diretta e non delegatile responsabilità professionale, a tutela della salute e del benessere degli animali e con le Linee guida sulla Pubblicità Sanitaria: linee guida inerenti l'applicazione dell'art. 51 del Codice Deontologico - Appendice - Medicina veterinaria Comportamentale e Medicine non Convenzionali Veterinarie - Aprile 2017

Pertanto i medici veterinari che hanno concluso un percorso formativo con durata di almeno 400 ore di formazione teorica, cui si aggiungono 100 ore di pratica clinica, di cui almeno il 50% di tirocinio pratico supervisionato da un medico veterinario esperto della disciplina in oggetto. A tale monte orario vanno sommati lo studio individuale e la formazione guidata come previsto dall’Accordo Stato Regioni sulla formazione e l’esercizio delle medicine non convenzionali e sono iscritti all’Albo da almeno tre anni potranno fare richiesta utilizzando il form predisposto da inviare a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I curricula debitamente compilati e salvati in formato .doc/.docx saranno verificati e in caso di esito positivo il nominativo sarà pubblicato nell'elenco disponibile nella sezione Ricerca iscritti per ambiti professionali del portale Fnovi. I professionisti saranno avvisati con email dell’esito della richiesta.

Qualora il medico veterinario non abbia portato a termine un percorso formativo post laurea ma abbia maturato una significativa esperienza professionale, le linee guida contemplano la possibilità di fare richiesta all’Ordine per acclarata competenza, utilizzando sempre lo stesso form. L’Ordine valuterà la richiesta e in caso di esisto positivo rilascerà una comunicazione che il professionista dovrà allegare al form come inviato all’Ordine al momento della richiesta di pubblicazione del nominativo nell’elenco. Si precisa che i recapiti di PEC e email riportati nell’elenco sono quelli registrati nella scheda anagrafica dell’Albo Unico.

Da ultimo ma non per importanza si rammenta la possibilità di dare informazioni agli utenti anche tramite il Profilo professionale – per informazioni sulle modalità di accesso e utilizzo

Allegati:
Scarica questo file (CV_form_agopuntura_0.doc)CV_form_agopuntura_0.doc[ ]76 kB2020-02-06 10:05

Il Ministero della Salute ha ribadito che il veterinario può cedere al proprietario di animali, ma non hai produttori di alimenti, confezioni di farmaci della propria scorta per l'inizio della terapia.

La cessione, che può riguardare anche confezioni non aperte nel corso della visita,quindi, deve essere subordinata alla  necessità di avviare la terapia immediatamente, non potendo il proprietario procurarsi i medicinali in altro modo, ed è preclusa per la continuazione della stessa o per farmaci ad uso umano.

Per lo scarico dei famaci ceduti bisogna fare riferimento al manuale operatio della REV.

Riceviamo e pubblichiamo in allegatole note della FNOVI eil testo integrale della nota esplicativa redatta dal Ministero della salute nella quale sono contenute importanti indicazioni sulla gestione del farmaco Zoletil® a seguito delle modifiche di classificazione del principio attivo tiletamina.
Si invitano tutti i colleghi a leggere la dettagliata nota,  ponendo particolare attenzione anche alle date entro le quali è possibile effettuare richiesta di reso o smaltire eventuali confezioni.



Con Talenti Incontrano Eccellenze giovani laureati in Medicina veterinaria possono svolgere un tirocinio professionale di 6 mesi in strutture dedicate agli animali d’affezione e presso professionisti esperti nei settori dell’ippiatria e della zootecnia.

Ogni tirocinante percepisce un contributo mensile di 500,00 euro ed è affiancato da un tutor che supervisiona la realizzazione del progetto.

SE sei UN PROFESSIONISTA ESPERTO o HAI UNA STRUTTURA VETERINARIA leggi qui:
Dal 3 dicembre sono aperte le candidature per i soggetti che ospiteranno TIE: il progetto formativo dedicato ai giovani laureati in Medicina Veterinaria.

NOVITÀ
La grande novità è che si possono candidare anche i professionisti esperti nei settori dell’ippiatria e degli animali da reddito.
Inoltre, tra le strutture veterinarie che possono ospitare i tirocini, sono state incluse quelle dedicate ai cavalli.

COME CANDIDARSI
Le domande di accreditamento devono essere compilate nella propria Area Riservata, nella sezione Domande online, entro il 20 dicembre 2019.
Sono state predisposte due domande: una per i professionisti esperti (ippiatria e animali da reddito) e una per le strutture veterinarie, dedicate agli animali d’affezione e ippiatriche.
Nel caso delle strutture, la domanda deve essere presentata dal Direttore Sanitario.
È possibile proporsi come soggetto ospitante solo per una tipologia: o come professionista esperto, scegliendo la specializzazione in ippiatria oppure animali da reddito o come struttura veterinaria. Anche in questo caso bisogna selezionare se la struttura è dedicata agli animali d’affezione oppure in cavalli.

Il Medico Veterinario che svolge più attività, quindi, può presentare una sola domanda.

Le strutture che si sono già candidate nel 2019 con la domanda online, devono confermare la loro candidatura. Basta controllare o modificare i dati già inseriti, allegare una copia del documento di identità del Direttore Sanitario e utilizzare il pulsante conferma.

Possono candidarsi anche le strutture che stanno già ospitando un tirocinio.
Per accreditarsi come soggetto ospitante è necessario che Il Professionista esperto, il Direttore sanitario e il tutor della struttura siano essere in regola con la posizione Enpav.

REQUISITI
Per conoscere tutti i requisiti per potersi accreditare come Soggetto ospitante, scarica l’avviso:
Avviso per la formazione dell’elenco dei soggetti ospitanti “strutture animali d’affezione e strutture ippiatriche”, “professionisti esperti” operanti nel settore degli animali da reddito e nell’ippiatria

SE SEI UN GIOVANE MEDICO VETERINARIO leggi qui:
dal 3 al 20 dicembre sono aperte le candidature dei soggetti che ospiteranno i tirocini.

Ora è possibile svolgere i tirocini non solo nelle strutture veterinarie dedicate agli animali d’affezione, ma anche presso i professionisti esperti nei settori dell’ippiatria e degli animali da reddito.

Ad inizio 2020, concluso l’accreditamento dei soggetti ospitanti, saranno aperte le candidature ai giovani laureati.

COSA SERVE PER PARTECIPARE
  • avere meno di 32 anni
  • essere iscritti all’Ente ed in regola con i contributi ENPAV
  • possedere la Partita IVA
  • non essere inseriti in altri progetti formativi
  • non aver già usufruito di TIE

COME PARTECIPARE
La domanda deve essere presentata nella propria Area Riservata, nella sezione Domande Online. Ad apertura di ogni Bando, viene attivato il form di compilazione. I candidati possono visionare l’elenco dei soggetti che ospitano il tirocinio e fare la loro scelta.


per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama l’Assistenza Associati al numero 06/49.2001.

E’ stata prorogata di 45 giorni la scadenza dei bandi di concorso pubblici del Ministero della Salute la cui scadenza era stata inizialmente indicata per il 27 ottobre 2019. La proroga, comunicata attraverso una rettifica pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale quarta serie concorsi n. 88 del 22 ottobre, si riferisce al bando per 40 posti da dirigente medico e 10 posti da dirigente veterinario, per i quali a nuova scadenza per l’invio delle domande è ora fissata al prossimo 11 dicembre 2019.

Essendo il bando di concorso riservato a coloro che conseguiranno il diploma di specializzazione entro la scadenza, la rettifica che proroga di 45 giorni la scadenza è intervenuta in quanto s è ritenuto opportuno accogliere le numerose istanze pervenute alla Direzione generale del personale ai fini di permettere la partecipazione al concorso anche ai medici ed ai medici veterinari che sono iscritti al penultimo o all’ultimo anno del corso di specializzazione.
In questo modo, potranno partecipare ai concorsi anche i sanitari che non hanno ancora concluso la formazione specialistica. Per questi, in particolare, sarà predisposta una graduatoria di merito separata e la loro eventuale assunzione, purché risultati idonei e utilmente collocati in tale graduatoria separata, sarà subordinata al conseguimento della specializzazione oltre che all'esaurimento della graduatoria di merito dei candidati che hanno già conseguito la specializzazione alla scadenza del bando.
Con l’occasione si ricorda che i requisiti per la partecipazione ai due concorsi indetti dal Ministero della Salute prevedono il possesso, oltre che dei titoli di studio idonei (specializzazione in sanità animale per i medici veterinari), la cittadinanza italiana o di altro paese Ue, il godimento dei diritti civili e politici, la conoscenza della lingua inglese, la conoscenza delle più comuni apparecchiature ed applicazioni informatiche.
La domanda potrà essere inviata entro la nuova scadenza dell’11 dicembre 2019 esclusivamente in modalità on line attraverso l'applicazione informatica predisposta sul sito Internet del Ministero della Salute all'indirizzo concorsi.sanita.it, tenendo conto che, come comunicato nella rettifica, per motivi tecnici, l’applicazione non sarà funzionante nei giorni tra il 30 ottobre e il 5novembre 2019.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI
 

Il dipartimento Salute della Regione Lazio ha diffuso il protocollo,  allegato, che dovrà trovare apllicazione ogni volta in cui si verifichi la morte improvvisa o di 2 equidi nella stessa azienda, nell'arco di 24 ore.

Allegati:
Scarica questo file (REGLAZIO.REGISTRO UFFICIALE.2019.1012014-1.pdf)REGLAZIO.REGISTRO UFFICIALE.2019.1012014-1.pdf[ ]4940 kB2019-12-17 09:03