Notizie e Circolari utili alla Professione

Seleziona un articolo da leggere

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il 25 ottobre scorso il Parlamento Europeo ha approvato il nuovo regolamento europeo sui farmaci veterinari. Adesso il testo è passato al Consiglio dell'Unione Europea per l'adozione formale, prevista entro la fine dell'anno, ed è prevista l'entrata in vigore nell'anno 2012, senza alcun bisogno di recepimento nella normativa nazionale.

In un comunicato il Parlamento ha sottolineato che la nuova normativa stabilisce che i farmaci veterinari non devono in nessun caso servire a migliorare le prestazioni o compensare la scarsa cura dell'animale. Si limita l'uso di antimicrobibi come misura preventiva, in assenza di di segni clinici di infezione, e per singoli animali e non per gruppi.

Infine, i farmaci potranno essere utilizzati solo se pienamente giustificati da un veterinario, nei casi in cui vi è un alto rischio di infezione.

L'uso del metafilattico dovrà essere riservato esclusivamente riservato al caso in cui un veterinario abbia già disagnosticato un'infezione e prescritto antimicrobi.

Al fine di contribuire a comabattere l'antibiotico resistenza la Commissione dovrà selezionare quali antibiotici siano riservati esclusivamente al consumo umano. E' stato convenuto che i prodotti importati debbano essere conformi alle norme dettate nel regolamento.

La ricerca sui nuovi antimicrobici verrà incentivata, grazie periodi più lunghi di protezione per la documentazione tecnica sui nuovi medicinali e la protezione commerciale per le sostanze attive innovative. Aumenta anche la protezione degli investimenti per migliorare un prodotto antimicrobico esistente o per mantenerlo sul mercato.

Secondo le intenzioni del Parlamento la Legge porterà alla riduzione dei consumi di antibiotici negli allevamenti, causa di una resistenza che viene poi trasmessa all'uomo.

Inoltre, sono state approvate norme che dettano regole in materia di produzione, vendita e utilizzazione di mangimi medicati per combattere la diffusione della resistenza antimicrobica.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dal corrente mese di novembre 2018 anche tutte le aziende che detengono un solo suino dovranno essere registrate in BDN, questo in conseguenza di una decisione della Commissione Europea, in modifica ad una decisione precedente che aveva concesso ad alcuni Paesi, tra cui l'Italia, di derogare agli obblighi in materia di identificazione e registrazione degli animali.

In una nota diramata dalla Direzione Generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari che, considerato l'aumento del rischio di introduzione nell'Italia continentale del virus della peste suina africana, ha sollecitato un rafforzamento dei controlli in merito agli adempimenti riguaardanti l'anagrafe dei suini, con particolare attenzione a:

  • utilizzo del modello 4 elettronico;
  • registrazione delle movimentazione dei suini;
  • scarico dei suini macellati da parte dei macelli;

Aspetti che presentano ancora elementi di criticità.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Con la determinazione dirigenziale n. 378 del 20/08/2018 è stato indetto dall'IZS della Lombardia e dell'Emilia Romagna un avviso di selezione pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di borse di studio riservate a laureati in Medicina Veterinaria nell'ambito dei progetti/programmi di ricerca previsti dal Bando.

Si precisa che ciscun candidato può partecipare ad un massimo di n. 3 progetti, da scegliersi tra quelli oggetto di selezione.

Per partecipare al bbando la domanda di ammissione va inviata utilizzando esclusivamente la procedura presente sul sito.

https://www.izsler.it/Trasparenza/mainPage.jsp?noa&idPag=605

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L'ASL- Frosinone ha reso noto che in data 25 settembre sono state pubblicate le graduatorie provvisorie anno 2019 degli specialisti aspiranti agli incarichi ambulatoriali presso ASL Frosinone.

Le graduatorie rimarranno in pubblicazione per trenta giorni mediante affissione all'Albo on-line del Comitato Consultivo Zonale di Frosinone (portale www.asl.fr.it- homepage accesso rapido Comitato Zonale Consultivo Zonale).

Entro il 25 ottobre 2018 gli interessati potranno presentare istanza motivata di riesame della propria posizione in graduatoria mediante invio  tramite PEC all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o mediante consegna diretta all'Ufficio protocollo generale ASL, in via A. Fabi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

FVE e MSD hanno annunciato il lancio del programma 2018 "Veterinary Studenti Scolarship" nell'ambito del quale saranno bandite 36 borse di studio da $ 5000 ciascuna in favore di studenti al II e III anno di Medicina Veterinaria, in Europa.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 30 ottobre 2018. Il processo di selezione si concluderà a dicembre e i vincitori saranno contatti a gennaio.

 

CLICCARE SEMPRE SUL TITOLO DEGLI ARTICOLI PER VISUALIZZARE I FILES ALLEGATI

Allegati:
Scarica questo file (CALL.pdf)CALL.pdf[ ]281 kB2018-10-03 14:13
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Per l'ottavo anno consecutivo ANMVI torna nelle scuole di tutta Italia. Il progetto, che sarà sostenuto da MSD Animal Health, potrà essere realizzato fino al termine dell'anno scolastico 2018-2019 ed è coordinato da Silvia Macelloni, Responsabile del Gruppo di Studio di Metodologia Didattica Veterinaria. 

 

Il progetto "Una zampa in famiglia" è destinato ai bambini della Scuola Primaria. Con opportune modifiche di testi e immagini può essere adattato per la Scuola d’Infanzia e per la Scuola Secondaria di primo grado.

 

I progetti finanziati saranno 165. La scadenza per i Medici Veterinari che intendono aderire è il 26 Ottobre 2018 con l'invio di una prima manifestazione di interesse allo svolgimento delle docenze; le adesioni delle scuole andranno comunicate ad ANMVI entro il 16 Novembre, mentre la conferma dell'attribuzione del progetto al singolo Medico Veterinaio saranno confermate a fine novembre 2018.

 

Per la selezione, verranno presi in considerazione i curriculum - con particolare riferimento a pregresse esperienze di docenza nelle scuole - e la provenienza geografica (si cercherà di distribuire i progetti attribuiti uniformemente nell'ambito del territorio nazionale). Verrà data la precedenza agli iscritti del Gruppo di Studio di Metodologia Didattica Veterinaria 2018 (GSMDV) e ai soci delle società federate ANMVI in regola con la quota 2018.

 

5 dei 165 progetti saranno riservati a colleghi che non hanno finora potuto usufruire del finanziamento ma hanno ugualmente svolto il progetto a titolo gratuito per almeno due anni.

 

Come partecipare?

Chi volesse manifestare il proprio interesse a svolgere il progetto didattico può inviare ENTRO E NON OLTRE IL 26 OTTOBRE 2018 la propria richiesta compilando in ogni sua parte il modulo di manifestazione d’interesse, i moduli per la raccolta dei dati personali, e allegando il proprio curriculum vitae.
L’invio dovrà essere effettuato scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e specificando nel testo della mail il proprio nome e cognome, oltre che regione e provincia in cui si desidera attivare il progetto. La mail dovrà quindi avere come oggetto la dicitura “manifestazione interesse-il vostro cognome-la vostra regione”(Es.: manifestazione interesse Macelloni Toscana).
Non saranno accettate documentazioni incomplete o inviate oltre il termine del 26 ottobre 2018. Si prega di non inviare tramite posta elettronica certificata. In caso di invio con Posta Certificata la domanda sarà considerata nulla.

 

Scadenze:

26 OTTOBRE 2018: termine ultimo per l'invio della manifestazione di interesse

16 NOVEMBRE 2018: termine ultimo per l’invio della scheda di adesione della scuola
FINE NOVEMBRE 2018: termine ultimo per la comunicazione dell’attivazione da parte di ANMVI

 

 CLICCARE SEMPRE SUL TITOLO DEGLI ARTICOLI PER VISUALIZZARE I FILES ALLEGATI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Regione Lazio ha diffuse le linee guida, redatte dalMinistero della Sanità, in materia di somministrazione di antimicrobici in zootecnica.

Il documento contiene una serie di indicazioni relative alla sanità e al benessere animale utili a promuovere un uso prudente degli antimicrobici e di conseguenta a previnire o controllere  il fenomeno della AMR.

 

CLICCARE SEMPRE SUL TITOLO DEGLI ARTICOLI PER VISUALIZZARE I FILES ALLEGATI

Allegati:
Scarica questo file (allegato 609196.pdf)allegato 609196.pdf[ ]1307 kB2018-10-09 10:09
Scarica questo file (REGLAZIO.REGISTRO UFFICIALE.2018.0609196.pdf)REGLAZIO.REGISTRO UFFICIALE.2018.0609196.pdf[ ]352 kB2018-10-09 10:09
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La FOVI e la  FNOMCeO, in modo congiunto, invitano gli iscritti alla compilazione di un questionario composto da 37 domande predisposto dal Gruppo di lavoro interno contro la violenza sugli operatori sanitari e denominato “Violenza sugli operatori sanitari e burnout”. Il questionario è assolutamente anonimo, dettagliato nella sua formulazione, proprio allo scopo di inquadrare quanto più possibile gli episodi di violenza e i contesti in cui questi si determinano, oltre che strutturato in modo da delineare la condizione personale, spesso a rischio burn out, in cui i professionisti  si trovano a esercitare. 

Il questionario è raggiungibile atrraverso il link: http://questionario.fnomceo.it/index.php/958667/lang/it/newtest/Y

Nella prima e nella seconda schermata i medici veterinari dovranno selezionare ALTRO dal menù a tendina e e digitare medico veterinario nel campo libero.
Sarà possibile compilare il questionario fino al 30 settembre.

 
 
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Decreto "Mille proroghe 2018", pubblicato in Gazzetta Ufficiale mercoledì 25 luglio, ha, tra le altre, prorogato al 31 agosto 2019 il termine per effettuare la denuncia di possesso di esemplari esotici dichiarati invasivi in tutta Europa (per l'elenco delle specie interessate e i moduli di denuncia, consigliamo di consultare il precedente articolo).

Chi avesse già effettuato la denuncia di possesso non dovrà fare altro, mentre tutti coloro che possiedono esemplari, tra gli altri, di tartarughe acquatiche appartenenti alla specie "trachemys scripta", hanno ancora un anno per mettersi in regola

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il 14 febbraio 2018 è entrato in vigore il DL 230/17 che disciplina la detenzione degli animali esotici.

Il Decreto ha stabilito che: chi detenga animali inclusi nella lista, redatta dalla Comunità Europea,delle specie alloctone, è tenuto, entro il 13 agosto 2018, a comunicarne il possesso al Ministero dell'Ambiente.

Nella comunicazione il proprietario fornire le indicazioni sull'esemplare (sesso, età ecc) e specificare le precauzioni che si intendono adottare per  limitarne la riproduzione e la diffusione.

La mancata comunicazione comporterà, per i trasgressori, l'applicazione di sanzioni pecuniarie e penali.

E' importante sottolineare che nell'elenco è inserita la tartaruga Trachemys, estremamente diffusa sul territorio nazionale. Per questa ragione è importante che i Sanitari diano massima diffusione, tra i proprietari di questi animali, della necessità di procedere alla comunicazione e, allo scopo, si allega il modulo da far compilare e spedire al Ministero.

Infine, si ricorda che le tartarughe che dovessero essere trovate in libertà, in natura o ambienti comunali, quando non sia possibile la loro ricollocazione in strutture autorizzate, verranno abbattute dalle autorità.

 

 

CLICCARE SEMPRE SUL TITOLO DEGLI ARTICOLI PER VISUALIZZARE I FILES ALLEGATI

Allegati:
Scarica questo file (Denuncia_possesso_pets.pdf)Denuncia_possesso_pets.pdf[ ]194 kB2018-06-26 14:28
Scarica questo file (Lista-specie-presenti-in-italia.pdf)Lista-specie-presenti-in-italia.pdf[ ]406 kB2018-06-26 14:29