Dal corrente mese di novembre 2018 anche tutte le aziende che detengono un solo suino dovranno essere registrate in BDN, questo in conseguenza di una decisione della Commissione Europea, in modifica ad una decisione precedente che aveva concesso ad alcuni Paesi, tra cui l'Italia, di derogare agli obblighi in materia di identificazione e registrazione degli animali.

In una nota diramata dalla Direzione Generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari che, considerato l'aumento del rischio di introduzione nell'Italia continentale del virus della peste suina africana, ha sollecitato un rafforzamento dei controlli in merito agli adempimenti riguaardanti l'anagrafe dei suini, con particolare attenzione a:

  • utilizzo del modello 4 elettronico;
  • registrazione delle movimentazione dei suini;
  • scarico dei suini macellati da parte dei macelli;

Aspetti che presentano ancora elementi di criticità.