1) Domanda-Autocertificazione in Bollo

la domanda deve essere compilata sull’apposito modulo,ed inviata a mezzo PEC all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Si avrà una risposta entro 2 giorni  giorni lavorativi, in cui si riceverà il codice Pago-Pa, comprensivo di tassa di 1a iscrizione annuale (120,00 €) e tassa di iscrizione una tantum (30,99 €), un appuntamento per consegnare: lo stesso modulo corredato da marca da bollo, le foto, le ricevute dei pagamenti, tutti i documenti.


2) attestazione del versamento della TASSA SULLE "CONCESSIONI GOVERNATIVE" (causale), di € 168,00, da versare sul c/c postale n. 8003, intestato a: Agenzia delle Entrate;

4) n. 3 fotografie identiche formato tessera;


5) fotocopia di un documento d’identità in corso di validità, che riporti l'attuale residenza; **


6) fotocopia del codice fiscale (o della tessera sanitaria contenente lo stesso);


7) una marca da bollo di € 16,00 (marca attualmente in vigore, da applicare sul modulo di domanda).

 

* accertarsi di ricordare tutti i dati relativi a: data e voto di laurea,  sessione e voto di abilitazione (di quest'ultima, infatti,  non basta  indicare data o mese in cui è stata effettuata la prova ma, va sempre verificata presso l'università, la dizione esatta della sessione). 

 

La domanda-autocertificazione sostituisce a tutti gli effetti di legge i certificati (di laurea, abilitazione, residenza, carichi pendenti, casellario giudiziale) e per questo la non veridicità delle dichiarazioni è soggetta a sanzioni penali.

 

** la Prima Iscrizione puo' essere rischiesta solo all'Ordine della Provincia di residenza, senza alcuna eccezione.

 

SI INVITANO I NEOABILITATI, CHE AVESSERO NECESSITA' DI INIZIARE L'ATTIVITA' LAVORATIVA O DI PRESENTARE DOMANDA AI CONCORSI PER L'ACCESSO ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE, A PRESENTARE IL PRIMA POSSIBILE LA DOCUMENTAZIONE PER LA PRIMA ISCRIZIONE.

 

 

Art. 50, c.4, D.P.R. 31 agosto 1999, n. 394 - Si fa gentilmente presente che sono considerati requisiti essenziali, per poter essere iscritti in un ordine professionale sanitario italiano, una buona conoscenza della lingua italiana e una sufficiente conoscenza delle norme ordinistiche, basate su onestà, tutela della salute del cittadino, etica e deontologia. Per questi motivi tutti i cittadini stranieri, in possesso dei titoli e/o della delibera di riconoscimento titoli del Ministero della Salute, dovranno sottoporsi ad un esame di lingua italiana, di media difficoltà, in grado di stabilire se il sanitario in questione sia sufficientemente in grado di colloquiare con l'utenza in maniera efficace e di comprendere quali siano i principi fondamentali del sistema ordinistico italiano.

 

LA PRESENTE PAGINA È AGGIORNATA AL 2020. IL CONTENUTO PRESENTE NELLA SEZIONE "MODULISTICA" È ATTUALE; NON OCCORRE RICHIEDERE ULTERIORI INDICAZIONI.

Allegati:
Scarica questo file (DOMANDA DI PRIMA ISCRIZIONE ORDINEVET.pdf)DOMANDA DI PRIMA ISCRIZIONE ORDINEVET.pdf[MODULO DI DOMANDA DI PRIMA ISCRIZIONE]192 kB2017-05-24 13:51